> Storie di successo > Tutte le storie di successo > Le nostre anime si sono incrociate

Tutte le storie di successo

Le nostre anime si sono incrociate

(Lui responsabile commerciale, lei tecnico informatico; due 39enni, in Lombardia)

Caro Parship, grazie a te ho potuto conoscere la donna della mia vita, la persona che ho sempre pensato esistesse ma che non immaginavo di incontrare in questo modo (inizialmente ero abbastanza scettico...). Sono felice e sento che questa storia mi cambierà la vita, ovviamente in meglio. Potete tranquillamente scriverlo: Simona e Luca si sono conosciuti e innamorati. Ed è stato come se fosse così da sempre. Eravamo due anime che avevano bisogno proprio l'una dell'altra, sembra incredibile ma è esattamente così. Ho già due figli da una precedente relazione, ma a questo punto non escludo veramente niente. In meno di due mesi lei è diventata la mia vita, e sento che lo sarà per sempre. Che gioia...

Tutto è nato dal lungo messaggio che ha incuriosito il mio futuro amore. Sono stato decisamente prolisso, forse un po' troppo, ma sincero in tutto quello che ho raccontato e questo, una volta conosciuti, penso sia stato apprezzato, dopotutto le bugie hanno le gambe corte e sicuramente non era il modo migliore per cominciare un rapporto, anche solo epistolare. Comunque sono stato io che ho deciso di scriverle e lei mi ha risposto quasi subito, a suo dire incuriosita dal mio modo di scrivere e di pormi. In meno di una settimana ci siamo scambiati i numeri di telefono e abbiamo intrapreso lunghissime conversazioni telefoniche, parlando di tutto, come se ci conoscessimo da tanto tempo, oserei dire da sempre. So che possono sembrare frasi fatte, ma è ciò che ho immediatamente sentito. Il passo successivo era vedersi fisicamente e l'iniziativa l'ho presa sempre io, chiedendole un appuntamento per poterci guardare negli occhi e scorgere la "luce" che speravo di trovare... ebbene così è stato, i suoi occhi scuri e profondi avevano qualcosa di nuovo, di particolare, di unico, e mi sono detto che non dovevo perdere questo treno, lo avevo già fatto una volta da ragazzo e me ne ero pentito, che valeva la pena dare e fare tutto per lei, perché in così poco tempo mi era entrata dentro, nel cuore, nella pancia, nella testa.

Il nostro primo incontro è stato decisamente emozionante per entrambi ma è stata la seconda volta, appena tre giorni dopo, che è scoccata la "scintilla". Man mano che ci conoscevamo capivamo quanto eravamo vicini, dalle piccole cose di ogni giorno ai valori importanti della vita, tutto si "incastrava" alla perfezione, inclusi i nostri corpi che non smetterebbero mai di amarsi. Certo, il primo periodo, quello del "piumaggio", è il più magico, lo dicono tutti, hai spesso quella sensazione di stordimento perenne, di chiusura esofagea...ma erano cose di cui avevo solo sentito parlare (l'esperienza da ragazzo era stata, diciamo, "incompleta"...) e che, col passare degli anni, auspicavo sempre meno, anche perché invecchiando si diventa più esigenti, si radicano dentro noi le abitudini alle quali vogliamo rinunciare sempre meno, diventando forse più realisti, ma sicuramente un po' troppo cinici. Per concludere ti dico che per me era la prima volta che prendevo un appuntamento al buio, mentre Simona aveva già sperimentato, evidentemente senza successo, questa esperienza. Direi che, per quanto mi riguarda, è stata buona la prima!!!

Un caloroso saluto dalla mia Simo e da me; vi ricorderemo sempre con affetto perché, tengo a ribadirlo, se non era per voi le nostre anime non si sarebbero mai incrociate. E questo, visto a posteriori, sarebbe stato veramente un peccato...

Luca e Simona

Prova Parship gratis

Io sono
Sto cercando

Si applicano le CGI e l’informativa sulla protezione dei dati personali. L’abbonamento gratuito prevede l’invio periodico di e-mail contenenti offerte relative all’abbonamento a pagamento e ad altri prodotti offerti da PE Digital GmbH (è possibile recedere in qualsiasi momento).

Error with static Resources (Error: 418)