> Magazine > PARSHIP news > Il cuore vede meglio dei nostri occhi!

PARSHIP news

Il cuore vede meglio dei nostri occhi!

Una ricerca del partner che punti solo all'estetica (tradotta per lo più da una foto) rischia di non portare lontano. Qual è la foto migliore per il proprio profilo

Parship.it - Gli insegnamenti del Piccolo Principe, per le nostre relazioni di coppia, per i single in cerca dell'anima gemella

A volte una favola sembra solo un libro da usare per raccontare una storia della buona notte o per avvicinare i più piccoli alla lettura. In genere però le letture possibili sono sempre molte, specialmente rivolte agli adulti. E se questo vale per tutte le fiabe della nostra tradizione, certamente non cambia per uno di quei libri che fanno probabilmente parte del "patrimonio" di ognuno di noi: "Il piccolo Principe" di Antoine Saint-Exupéry (disponibile nelle edizioni di diverse case editrici).

"Non si vede bene che con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi": questa celebre frase, tratta dal Piccolo Principe, è in qualche modo alla base della scelta fatta da Parship rispetto alle foto. Le foto del profilo di ogni utente - impostate in modo automatico in modalità "sfocata" - non solo solamente una risposta ad un bisogno e ad una garanzia reale di privacy. Non sono solo un modo per ritmare i propri tempi personali di conoscenza dell'altro/a e di presentazione di sè. Certo questi sono anche aspetti importanti, fondamentali.

Ma soprattutto le foto sfuocate consentono di mettere a fuoco altro, al di fuori dell'estetica. Consentono di cominciare a sentire con il cuore.

Gli incontri, la ricerca on line del partner che cominciano da una foto, che si basano soprattutto sulla foto per discriminare un profilo dall'altro, rincorrono un desiderio effimero. In primo luogo perchè si fondano su un aspetto tecnico - "la foto" - che in genere traduce in modo approssimativo la realtà (migliore o peggiore, a seconda che sia recentissima o meno; che il soggetto sia fotogenico o no).

"L'estetica, naturalmente, ha un suo perchè. Naturalmente una persona ci deve anche piacere fisicamente. Ma tutte le ricerche dimostrano che la conoscenza di una persona fa la differenza rispetto alla percezione di gradevolezza che si ha di lei. Potremmo dire: in generale piacciono di più le persone che si conoscono, che si incrociano anche solo tutte le mattine sull'autobus, rispetto a persone con le stesse caratteristiche somatiche ma che non si conoscono": spiega Anna Maria Cebrelli, Love % Single Coach di Parship.it.

In senso più allargato, ritorna la citazione del Piccolo Principe. In qualche modo la conoscenza rende più "belli", fa apprezzare anche eventuali difetti o meglio li inquadra in un complesso che diventa armonioso, che ha un suo perchè (mentre ad un occhio "freddo", ad uno sguardo non collegato al cuore, sembrerebbero solo difetti). "Per questo - conclude la Loe Coach - è importante che anche su Parship i passi della conoscenza non mettano al primo posto solo lo scambio delle foto, che va bene fare dopo i primi scambi e comunque prima di un eventuale incontro. D'altra parte si potrà avere una realistica visione d'insieme della persona, e anche della sua gradevolezza reale per noi, solamente nel momento in cui ci si trova di persona, l'uno davanti all'altra".

L'importanza della foto nel profilo

Per quanto non sia l'elemento da cui partire, la foto rappresenta comunque una delle tappe della reciproca conoscenza. Quindi: ogni profilo dovrebbe avere almeno una foto. Poichè questa foto serve a presentarsi, dovrebbe essere adatta allo scopo: da evitare quindi (soprattutto per la foto principale, la prima ad essere vista) foto con gli occhiali da sole (non si vede il viso, che senso hanno?) o con il viso coperto da maschere, sciarponi invernali o quant'altro; no anche a foto panoramiche in cui il soggetto fa (appunto) parte del panorama.

Un altro elemento importante: il sorriso. Un primo piano è sicuramente la foto giusta da mettere in prima posizione, nel profilo. Ma se l'espressione è stravolta, stanca oppure arrabbiata, scocciata... meglio cercare un altro scatto, in cui il viso sia sorridente, aperto, sereno.

Prova Parship gratis

Io sono
Sto cercando

Si applicano le CGI e l’informativa sulla protezione dei dati personali. L’abbonamento gratuito prevede l’invio periodico di e-mail contenenti offerte relative all’abbonamento a pagamento e ad altri prodotti offerti da PE Digital GmbH (è possibile recedere in qualsiasi momento).

Error with static Resources (Error: 418)