> Magazine > Le relazioni > Primo appuntamento: come fargli/farle dire la verità

Le relazioni

Primo appuntamento: come fargli/farle dire la verità

Prima che di pensare che possa essere amore vero (e invece è un calesse), prima che sia troppo tardi, meglio sapere la verità. Ecco il "trucchetto" per farsi dire tutto, sin dal primo incontro.

Parship.it - Una strategia per far dire la verità durante il primo appuntamento

Parlarsi serenamente, senza nascondere nulla dei propri veri obiettivi e interessi - soprattutto per quanto riguarda le relazioni - è fondamentale, nei primi incontri. Specialmente quando ci si piace. La verità consente di farsi un'idea chiara di chi si ha davanti, e di farlo "in tempo": cioè prima di innamorarsi. Invece, negli incontri, succede facilmente il contrario: per piacere a chi piace, non ci si racconta fino in fondo. Si evita di dire cose che potrebbero non piacere.

Il punto è proprio questo: è importante parlare per conoscersi, per il gusto di ascoltare e senza dare giudizi, senza trasmettere - a parole o con il linguaggio non verbale, fatto di gesti, tono di voce - rigidità di posizione": commenta l'esperta di relazioni di Parship, Anna Maria Cebrelli. "A seconda di come si pongono le domande, del tono più o meno inquisitorio, di uno sguardo di disapprovazione o di domande retoriche, che già si aspettano una certa risposta, si favorisce o meno una posizione di difesa, con conseguente produzione di bugie o "verità aggiustate" per compiacere l'interlocutore".

Quale potrebbe ottenere come risposta la verità? Quella che fa sentire che qualunque sia la risposta, per te andrà bene. "Questo non significa che ti piacerà ma che puoi ascoltare e condividere tutto quello che l'altra persona vorrà condividere con te. Naturalmente poi - ma è un altro livello, su un altro piano - sceglierai se quanto ascolti ti piace, se ti va bene nella tua vita, cosa vuoi insomma. Ma chi ti sta davanti può raccontarsi tranquillamente". Insomma, la verità viene raccontata quando si sa che non ci sarà giudizio. Non necessariamente fatta propria, accettata, ma rispettata.

Ma come fare per aiutare chi ci sta davanti, al primo appuntamento o nei primi contatti, a non dire bugie, a dire tranquillamente la verità insomma e così a non perdere tempo? Un consiglio pratico arriva da Christian Carter, americano e autore di un libro di successo su come conquistare un uomo: basta aggiungere due o tre parole. Che si potrebbero tradurre più o meno come: giusto per curiosità.

Ad esempio, se si vuole sapere se lui/lei sta conoscendo anche altre persone, senza fare giri di parole la domanda potrebbe essere così formulata: "Stai conoscendo anche altre persone?" oppure "Non stai conoscendo altre persone in questo momento, vero?" oppure "Stai conoscendo anche altre persone? Sono curiosa/o di capire come funziona questa cosa". E così di seguito. "Che tipo di donna/di uomo ti piace? Sono curioso/a..."; "come ti vedi nei prossimi 5 anni, per quanto riguarda la tua vita sentimentale? Sono curioso/a". E via di seguito, con tutte le possibili varianti del caso anche nella formulazione aperta che invita ad aprirsi serenamente.

Se la richiesta è fatta con la giusta intenzione, chi ci sta davanti più facilmente si aprirà. Attenzione: in questi casi, le parole trasmettono più di quanto noi vogliamo. Per questo se ci si limita alla formulazione della "frase giusta", il peso delle aspettative e del giudizio si faranno comunque sentire e non consentiranno alla verità di emergere.

"Alla fine dei conti, al di là dei "trucchetti" una comunicazione autentica è possibile solo quando entrambi ci si mette su un piano di apertura e ascolto, nel reale desiderio di conoscenza dell'altro. Diversamente non funziona - conclude l'esperta di Parship.it -. Le valutazioni poi andranno fatte ma in un altro momento, su un altro piano. Mescolarli non aiuta".

Per concludere, questo approccio, questa propensione autentica, ha anche un secondo vantaggio (oltre a favorire la verità): rende più attraenti e crea una maggiore connessione, intimità. Già perchè non è facile trovare persone realmente interessate, capaci di ascoltare e non giudicare e, quando succede, piace. Molto.

Prova Parship gratis

Io sono
Sto cercando

Se clicchi su "Trova il partner", accetti le nostre Condizioni Generali di Contratto e dichiari di aver letto le disposizioni dell'Informativa sulla Privacy.

Error with static Resources (Error: 418)