> Magazine > Le relazioni > Tra amore e tradimento, il ruolo di uno speciale neurotrasmettitore

Le relazioni

Tra amore e tradimento, il ruolo di uno speciale neurotrasmettitore

La fedeltà? Sarebbe "merito" dell'ossitocina; di conseguenza, il tradimento "responsabilità" sempre dell'ossitocina. Ma, naturalmente, l'amore non è solo una questione di chimica.

Tradimento e amore: i topolini senza ossitocina sono meno fedeli. La chimica in amore - Parship.it

Amore e tradimento? O meglio: amore o tradimento? Come funziona la faccenda? Le ricerche hanno provato a vederlo osservando il comportamento dei topolini: secondo uno studio uscito sulla rivista "Proceedings of the National Academy of Sciences" questi animali, privati del recettore per l'ossitocina non hanno relazioni sociali "normali". Le femmine sono meno attente nella cura della prole; i maschi, una volta allontanati dalla loro "compagna", al momento del ricongiungimento non la riconoscono più.

In altri termini questo ormone è implicato nella costruzione dei legami di coppia. Laddove non c'è o ce n'è poco, si fa più fatica a creare relazioni. O, da un altro punto di vista, la limitata circolazione di ossitocina favorisce il tradimento.

Come si instaura un duraturo legame di coppia? I primi studi "chimici" sull'amore vero risalgono al 2001 e sono quelli di Insel e Young 2001 che per primi dimostrarono il ruolo dei recettori dell'ossitocina studiano i differenti comportamenti del topo di campagna, assolutamente fedele e monogamo, e del topo di montagna, che all'amore associa volentieri, anzi sempre, il tradimento o meglio la "poligamia".

L’ossitocina è un ormone prodotto dall'ipofisi posteriore e composto da 9 aminoacidi; nel cervello svolge la funzione di neurotrasmettitore, ma è rilasciato come ormone dall’ipofisi posteriore. In pratica: i topi di campagna hanno più recettori dell'ossitocina, ovvero sono in grado di utilizzarla, assimilarla, rispetto ai loro colleghi di montagna. Quando però questi recettori vengono bloccati, e non riescono quindi più a consentire il passaggio dell'ossitocina, anche i topi di campagna diventano fredifraghi. Amore e tradimento diventano usuali anche per loro. E stiamo parlando dei topini femmine.

Per i maschi, invece, l'ormone determinante per la fedeltà è la vasopressina. Il meccanismo, sostanzialmente, è lo stesso.

Come si attiva, nei topini, la produzione di queste due sostenze che favoriscono la fedeltà reciproca? Durante l'accoppiamento. Anche nell'uomo e nella donna l'ossitocina sarebbe correlata con la formazione di un legame emotivo nella coppia.

L'aspetto positivo è che la produzione di ossitocina è la conseguenza di stimoli tra cui il contatto pelle a pelle e la stimolazione che si ha durante il rapporto sessuale. E cosa fa? Aumenta il desiderio di essere baciati, coccolati. Essere baciati, accarezzati aumenta il livello di ossitocina. Insomma è un circolo vizioso positivo che induce benessere su tanti piani.

"Ecco perchè le coccole, le tenerezze, l'intimità che non è solo sessuale rafforzano ogni coppia, permettono di costruire e rafforzare la relazione": commenta Anna Maria Cebrelli, Love&Single Coach di Parship.it; e non è un caso se le coppie che hanno una (felice) lunga vita insieme sono anche quelle che fanno più spesso l'amore, che si scambiano regolarmente affettuosità. Non certo per dovere ma per piacere. E il piacere, come abbiamo visto, chiama piacere creando un legame con la propria fonte di piacere.

Prova Parship gratis

Io sono
Sto cercando

Si applicano le CGI e l’informativa sulla protezione dei dati personali. L’abbonamento gratuito prevede l’invio periodico di e-mail contenenti offerte relative all’abbonamento a pagamento e ad altri prodotti offerti da PE Digital GmbH (è possibile recedere in qualsiasi momento).

Error with static Resources (Error: 418)