> Consigli utili > Il primo appuntamento > Il primo incontro

Il primo appuntamento

Il primo incontro, il primo appuntamento

Sei molto agitato e, al tuo appuntamento al buio, hai le mani sudate e la mente assolutamente vuota. Dove sono finiti il lampo di genio e le battute di spirito?! Preferiresti andare a prendere le sigarette e sparire ...

Incontri, ricerca del partner

E' l'amore della tua vita o solo un'altra tappa nella tua ricerca? Non si può prevedere a che cosa possa portare un appuntamento al buio. In ogni incontro c'è però una possibilità, soprattutto se chi ti sta di fronte è stato scelto con cura da Parship. In seguito potrai ripensare alle circostanze dell'incontro, conservando magari un buon ricordo.

Inizia l'avventura

Incontrarsi con uno sconosciuto e decidere immediatamente se si è adatti l'uno all'altro, non lo trovi poco romantico? Vivila come un'avventura! In fondo hai la possibilità di conoscere una persona, che altrimenti non avresti mai incontrato. Trascorrere delle ore piacevoli in compagnia di un potenziale nuovo amico o compagno, è sicuramente positivo. Anche se inizialmente non avete molto da dirvi, puoi sicuramente imparare qualcosa, per esempio che la persona non è adatta a te e di conseguenza in quale ottica rileggere le proposte che hai ricevuto. Fai in modo che il primo appuntamento non superi le due ore. Meglio ancora se in terreno neutrale, come un bar o in una birreria, dove si può conversare piacevolmente. Se piace a entrambi, si può visitare una mostra o fare una passeggiata allo zoo; argomenti di conversazione emergono spontaneamente in queste circostanze. Che cosa indossare? Jeans o gessato, abito scollato o casual, l'abbigliamento di sicuro può influenzare la prima impressione. E' importante comunque che l'abito sia adatto a te e all'ambiente scelto e soprattutto che ti senta a tuo agio.

A tu per tu

Ci siamo! Arrivi all'appuntamento - possibilmente puntuale - e ti guardi intorno... Grazie ai messaggi di posta elettronica e alle telefonate sai già qualcosa della persona che stai finalmente per incontrare. Ciononostante ti assalgono i mille dubbi del primo vero incontro, dalla stretta di mano, alla risata, dal profumo allo sguardo. Darsi del tu o del lei? Questo dovreste averlo già chiarito dai contatti avuti in precedenza. Se così non fosse: fra persone al di sotto dei 30 anni darsi del tu va da sé, diversamente, meglio utilizzare la formula neutrale del "lei". Puoi proporre di passare al tu una volta che l'atmosfera si è riscaldata un po'. E' anche vero che non tutti i quarantacinquenni, che danno spontaneamente del tu, non sanno mantenere le distanze e non tutti i ventenni, che danno del lei, sono borghesi e inibiti.

Poniamo che tutto vada bene. Interessati al tuo nuovo amico e non parlare sempre di te. Nel caso in cui per l'entusiasmo tendessi a stordire l'altro con una valanga di parole, prendi fiato! Naturalmente puoi parlare della tua vita, ma lascia spazio anche all'altro. In fondo vorrai sapere qualche cosa di chi ti sta di fronte. Se la conversazione si interrompe perché l'altro non dice niente: aspetta un secondo in più, forse qualcosa viene fuori.

Senza parole?

Non ti viene in mente niente? Informati per esempio su come l'altro ha passato il fine settimana o chiedigli qual è l'ultimo film che ha visto al cinema. Fai riferimento a qualcosa che non passa inosservato nell'abbigliamento, come una maglietta originale o dei begli orecchini. Anche i segni zodiacali e le combinazioni ideali sono un argomento utile per brevi conversazioni. Non devi continuare a dire che sei una persona eccezionale, nessuno è lì per sottoporti ad un esame. Nel primo incontro devi evitare di parlare di tue precedenti relazioni, delle tue preferenze sessuali, di malattie, di matrimonio e di desiderio di figli. Non descrivere la tua condizione di single con toni particolarmente deprimenti ("Sono sempre così solo..."), mostra, senza fingere, che sai cavartela nella vita quotidiana.

Arrivederci

Nel caso in cui trovi l'altro simpatico e interessante, proponi un nuovo appuntamento. Se invece non sei ancora sicuro del tuo giudizio, è meglio darsi una seconda opportunità. In fondo non devi mica decidere immediatamente di sposarti, ma intanto rompi il ghiaccio. Se proprio non sei interessato, saluta con una frase cortese del tipo "E' stato bello conoscerti ma penso non siamo fatti l'uno per l'altra." Ma se fossi tu ad essere respinto? Può essere spiacevole, ma di fatto non puoi piacere a tutti. Ogni appuntamento è un tentativo: iniziane semplicemente un altro!

 

AM/Parship

Prova Parship gratis

Io sono
Sto cercando

Se clicchi su "Trova il partner", accetti le nostre Condizioni Generali di Contratto e dichiari di aver letto le disposizioni dell'Informativa sulla Privacy.

Error with static Resources (Error: 418)