> Argomenti > incontri reali

incontri reali

Il reale incontro con l’amore sviluppa l'empatia: lo dice una ricerca

Parship.it - un incontro reale, per conoscersi

Esiste davvero l'empatia? E soprattutto, quando scatta? In psicologia, l'empatia è vicinanza, tensione verso l'altro, il sentirsi parte di un incontro reale, il vivere lo stesso mondo e il percepire allo stesso modo emozioni e sentimenti. Empatia vuol dire soffire insieme all'altro, sentirlo vicino e condividere non solo i momenti del dolore, ma anche in quelli di gioia, in quelli di incontro reale e concreto con l'altro. In buona sostanza, l'empatia è un po' come il sesto senso, qualcosa che si sviluppa, ovviamente con una persona a cui vogliamo bene: un parente, un amico, l'anima gemella. Una ricerca ha dimostrato che, in un rapporto di coppia, l'empatia si svilupperebbe in modo sistematico, rispondendo così alla domanda iniziale: l'empatia esiste e ognuno di noi può saggiarla sulla propria pelle.

Tutti gli articoli di Parship

Incontri on line, ricerca partner on line
Consigli utili

Incontri reali- innamoramento e amore

Gli incontri in rete sono diventati anche oggetto di spunto per scrittori e, chissà, forse anche per poeti. Daniel Glattauer, autore austriaco di fama internazionale, ha scritto un dolcissimo romanzo che parla dell’innamoramento e dell’amore in rete.  > Vai all'articolo

Parship.it - Se una donna cerca uomo, ha più chance se punta sull'affinità di coppia
Magazine

Ecco come funziona il calcolo della compatibilità tra i profili messo a punto, con approccio scientifico, dal Metodo Parship  > Vai all'articolo

Parship.it - Una strategia per far dire la verità durante il primo appuntamento
Magazine

Prima che di pensare che possa essere amore vero (e invece è un calesse), prima che sia troppo tardi, meglio sapere la verità. Ecco il "trucchetto" per farsi dire tutto, sin dal primo incontro.  > Vai all'articolo

Parship.it - Innamorarsi è la prima tappa, poi viene l'amore
Magazine

Chi lo ha detto che per innamorarsi ci sia bisogno di tempo, che esistano solo i lenti approcci di due che si annusano, e decidono, molto, molto razionalmente, di avvicianarsi l'uno all'altro? Uno studio attualissimo ci dice che non è così: per innamorarsi basta davvero poco, solo un quinto di secondo.  > Vai all'articolo

Creare occasioni di reale incontro col partner: questione di feeling e vicinanza

E' ancora una volta la neuroscienza ad aprire le porte di questo mondo fatto di sensazioni ed emozioni. Un gruppo di esperti australiani, volendo dimostrare l'esistenza dell'empatia soprattutto nei rapporti di coppia, ha portato avanti un esperimento che potesse gettare luce sui meccanismi creati dall'empatia. Capirsi con uno sguardo, creare tante occasioni di incontro reale con l'altro, anche a livello interiore, è davvero possibile? Per questo gruppo di scienziati e per tutti coloro che hanno partecipato all'esperimento, sì. Con appositi sensori, sono state rilevate le attività cerebrali di un gruppo di 30 persone adulte, in un'età compresa tra i 21 e i 65 anni, nel corso di alcuni incontri di psicoterapia di coppia. Sulle persone esaminate, si è scoperto così che l'amore accende il sesto senso: nelle coppie, il tracciato dei movimenti neuronali, arriva a coincidere. Una questione di abitudini? Il vedersi tutti i giorni porterebbe a quello stato di conoscenza profonda: un feeling garantito, insomma. L'empatia, come un'altra ricerca ha messo in luce, non sopraggiunge solo dopo anni e anni di convivenza: è possibile provarla sin da subito. Parship, servizio leader nel settore degli incontri reali, getta le basi per questa conoscenza profonda ed intima già dall’inizio, dando la possibilità a chiunque sia alla ricerca dell’amore vero, di trovarlo.

Prova Parship gratis

Io sono
Sto cercando

Si applicano le CGI e l’informativa sulla protezione dei dati personali. L’abbonamento gratuito prevede l’invio periodico di e-mail contenenti offerte relative all’abbonamento a pagamento e ad altri prodotti offerti da PE Digital GmbH (è possibile recedere in qualsiasi momento).

Error with static Resources (Error: 418)