> Consigli utili > Profilo e foto: il tuo biglietto da visita > Dibattito: se la foto non piace

Profilo e foto: il tuo biglietto da visita

Dibattito: quando la foto di un profilo non piace

Purtroppo capita che qualche volta i contatti vengano interrotti senza una parola dopo che è stata inserita una foto. Daniela (44) ci ha scritto a questo proposito: ecco la sua interessante lettera e la nostra risposta.

Incontri, innamorati, amore vero

"Gentilissimo team PARSHIP, trovo estremamente spiacevole che un contatto mi chieda espressamente una foto e, se questa non piace, che lui chiuda repentinamente i rapporti. Ma dove siamo? Ad un banco delle occasioni, dove si lasciano perdere sbadatamente delle offerte presumibilmente 'economiche'? Del resto una foto (ordinaria) generalmente non è che dica molto su quanto una persona sia attraente, sulla comunicatività, il fascino, l'intelligenza... Inoltre non credo ai 'vuoti a perdere': qualsiasi persona ben curata può avere un aspetto interessante, se non bello. È solo una questione di gusti.

Se poi viene operata comunque una selezione basata sull'aspetto fisico, non è possibile almeno osservare qualcosa di positivo, più che per gentilezza, proprio come constatazione? Non è dunque possibile spedire all'altro un rifiuto amichevole con un piccolo feedback sulla sua foto? Me lo augurerei quantomeno come ringraziamento per il regalo che ho fatto a uno sconosciuto mettendogli a disposizione la mia foto. Non potreste esortare i vostri utenti a fare così? L'intera tematica ne risulterebbe più serena."

Daniela (44), assicuratrice

Cara Daniela,

molte grazie per le tue osservazioni che noi inoltriamo volentieri, anche come spunto di discussione. È comprensibile che tu abbia trovato spiacevole essere stata messa da parte dopo aver dato una tua foto. Certo, sarebbe ideale se uno accompagnasse il suo rifiuto con qualche parolina gentile come molti già fanno. E ancora più bello sarebbe se tutti, anche di fronte a foto poco convincenti, dessero all'altro una seconda chance. Alcune coppie PARSHIP hanno davvero raggiunto la felicità grazie ad una reale apertura su questo punto.

Niente regole fisse

Ma la cosa è più complicata. Rifiutare è una cosa che riesce difficile, specialmente nella sfera privata. E se dipende dall'aspetto fisico, ancora peggio! Questa potrebbe essere una spiegazione del perché qualcuno preferisca interrompere direttamente il contatto. C'è inoltre da dire che internet, da questo punto di vista, rende le cose molto più facili: chi interrompe il contatto non può sentirselo rinfacciare e inoltre non ha neanche una foto cartacea che, secondo le regole del gioco, dovrebbe essere rispedita al mittente. Per molti, il potersi tirare indietro senza troppe parole è addirittura uno dei vantaggi della ricerca di un partner on line. Tutto ciò non rappresenta naturalmente una scusa per un comportamento che di fatto è scortese.

Una foto è una foto...

Hai ragione: le foto non danno un quadro completo della persona. Ma una foto può di certo almeno comunicare una prima impressione: mi piace o no? È legittimo, e succede comunque quotidianamente: per strada, in autobus, al supermercato... lo fanno gli uomini e anche le donne. Non è così evidente perché essuno, non richiesto, va da un altro e gli fa: "Mi spiace, non sei il mio tipo!", cosa che però invece direbbero molti, anche solo da un punto di vista statistico, se gli venisse chiesto. Con altre realtà rivolte ai cuori solitari, a chi cerca single per avviare nuove relazioni, il fatto che le foto siano disponibili da subito non ci si rende conto di questo; ma con PARSHIP, grazie alla vantaggiosa libertà individuale di dare o meno la foto, è più evidente.

Regalo senza controprestazione

È bene tener presente che più si è attivi nella ricerca, più .dichiarazioni. si ricevono sulla propria persona ed anche sul proprio aspetto. E queste possono anche non essere positive. Del resto non si viene trattati sempre premurosamente neanche nella vita "reale". E quindi neanche nel forum più serio, in mezzo a tante persone che . come in PARSHIP - cercano un partner con serietà. Dipende quindi solo da te, se e quando fare un regalo a qualcuno dando una tua foto. Presumibilmente prima ci sarà stato uno scambio di email, per cui il rischio di un'interruzione dei contatti certo diminuisce, ma non scompare. Ma attendersi una controprestazione per il solo fatto di aver spedito una foto è una pretesa un po' eccessiva. Pertanto il nostro consiglio è: non sopravvalutare i rifiuti, a prescindere dal modo in cui sono stati posti. In realtà non dicono nulla su quanto tu sia attraente o su quante siano le tue chance di successo.

Redazione PARSHIP

 

Hai già interrotto dei contatti dopo aver visto la foto. Perché? Raccontaci le tue esperienze! Se desideri che la tua email venga pubblicata, ti preghiamo di aggiungere anche indicazione dell'età e del mestiere. La redazione si riserva di pubblicarla o meno e con eventuali tagli.

Lettere alla redazione

 

"Anche a me è successo lo stesso, più d'una volta: lo sconosciuto mi pregava di mandargli una foto e dopodiché calava il silenzio. È capitato persino che uno disdicesse l'appuntamento preso settimane prima, adducendo il motivo che di una come me non si sarebbe comunque potuto innamorare. Aveva già la mia foto da qualche tempo... Inoltre mi ritengo molto attraente! E anche mio marito la pensa così. L'ho trovato 'su PARSHIP', mio marito intendo, e senza alcun giro di foto. Non è stata una scelta casuale. E ne sono felice: se avessi visto prima la foto che normalmente mandava ai suoi contatti, francamente.. l'avrei sicuramente bocciato. Dal vivo è completamente diverso. E quando ci siamo incontrati, ho pensato: "Wow! Il mio uomo ideale!"

Maya (34), autrice


"Anche a me è capitato qualcosa di analogo: scaricata subito dopo aver mostrato la foto ma non solo, anche vittima del gettonatissimo 'mutismo'. Trovo che, nonostante internet sia un mezzo di comunicazione anonimo, dovrebbe esserci una sorta di codice d'onore, o almeno un dovere di scrivere qualche decorosa riga di rifiuto. Questo modo di comportarsi mi ha irritato così spesso che sono arrivata a scrivere ai 'muti' la mia opinione fuori dai denti!"

Silvia (41), insegnante


"Devo ammettere di aver interrotto qualche contatto dopo aver ricevuto la foto. Si trattava solo in parte del fatto che il soggetto in esame non avesse 'sex appeal' per me. È vero anche che i 'candidati' hanno spedito delle brutte foto: talvolta mal fatte (volto contratto, mano che copre parte del viso, foto sfocate), altre volte, invece, sembravano fatte per un colloquio di lavoro: con la cravatta e via dicendo, e comunicavano solo grande rigidità."

Andreina (37), impiegata


"Anche a me, dopo che avevo mandato la foto, non è arrivata alcuna risposta. Ma quello che m'ha fatto più rabbia è che la precedente corrispondenza era davvero promettente. Dato che ci si apre con una sconosciuta e le si racconta parte della propria storia/della propria vita, troverei molto cortese che la suddetta volesse rispondere con sincerità che non sono il suo tipo."

Manuel (44), responsabile vendite e marketing


"Il blocco improvviso dei rapporti senza scrivere prima qualche riga indica una grave mancanza di tatto."

Riccardo (47), medico


"Dopo neanche un giorno che mi ero iscritta, mi arrivò un messaggio: 'Sono quello lì (...) che vive là (...)'. Vabbè, pensai, forse è un tentativo neutrale di tastare il terreno. Dunque risposi con un'email e mi arrivò di nuovo un messaggio brevissimo: 'E la foto dov'è? La mia l'ho già inserita!' Prima di tutto, non avevo proprio avuto tempo di inserire una foto. E poi, lo trovai davvero insolente. Feci un errore da profana: risposi mandando una foto e per tutta risposta venni immediatamente disattivata, senza neanche un messaggio. Che sia brutta o bella, un 'Mi dispiace, non sei il mio tipo' non mi sembra chiedere troppo! La morale che ne ho tratto è che d'ora in poi non darò più la mia foto così facilmente".

Stefania (45), bibliotecaria


"Di recente ho ricevuto, dopo un piacevole scambio di email, una foto particolarmente accattivante. Quando ci siamo incontrati, però, è stato chiaro ad entrambi dopo pochissimo che non eravamo fatti l'uno per l'altra. Voce, gestualità e probabilmente tanti altri fattori, rivestono un ruolo ben più importante. Trovo sempre avvincente, quando incontro qualcuno la cui foto non mi era piaciuta tanto, che l'appuntamento vada benissimo e ci si intenda a meraviglia. Chi guarda solo la foto, si perde moltissimo."

M. (39), terapeuta


"Ho avuto anch'io esperienze simili quando ho inserito la mia foto e lo trovo davvero scortese e deprimente. Non riesco davvero a seguire il filo logico degli uomini a questo riguardo. Un po' di buona educazione sarebbe utile e incoraggiante".

Elisabetta (53), amministratrice


"Anche io ho subito lo stesso trattamento due volte. Ero così frustrata che non mi sono messa al computer per due giorni consecutivi, e quando PARSHIP mi ha contattato, pensavo che non avrebbe portato comunque a niente. Perché non mandare una breve email: 'Sei stata carina a mandare la tua foto, ma purtroppo una compagna me l'immagino diversa. Ti faccio tanti auguri per la tua ricerca.' Non è poi così difficile!"

Cora (55), traduttrice

 

"Ad essere onesti, non riesco a capire il perché di tanto sdegno. Trovo che sia legittimo interrompere i contatti quando si è certi che lui/lei non sia la persona giusta. Se questa decisione è stata presa a causa di una foto, beh, questo riflette una poco lodevole superficialità ma, dopotutto, che male c'è? Ciascuno ha le sue priorità. E del resto preferisco un commiato silenzioso ad una motivazione fondata: 'Mi dispiace davvero ma mi raccomando, se perdi trenta chili, fai un lifting, ti fai bionda, fatti sentire di nuovo!' Questo proprio no!

Ancora una cosa: forse il silenzio cela anche solo l'indecisione dell'altro. Mi è già capitato che qualcuno si sia ritirato all'improvviso perché temeva di non essere all'altezza. Non bisogna lasciarsi deprimere da queste cose e di conseguenza sentirsi 'inadeguati!"


Sabrina
(41), consulente

Trova chi fa davvero per te!

Registrati ora

Prova PARSHIP gratis
  • TÜV Süd I tuoi dati saranno trattati con assoluta riservatezza.

Se clicchi su "Trova il partner", accetti le nostre Condizioni Generali di Contratto e dichiari di aver letto le disposizioni dell'Informativa sulla Privacy.